Latest NewsVideogiochiXBOXXBox 360XBox One

E3 2014 – Recap conferenza Microsoft

La grande casa di Redmond lo aveva promesso: “mostreremo una valanga di giochi, 90 minuti sono pure pochi!” e così è stato. La conferenza Microsoft di questo E3 2014 ha visto il susseguirsi ininterrotto di video su video per tutta la sua durata, tanto da rendere difficile star dietro ad ogni annuncio e a tutte le novità presentate. Eccovi quindi il recap di tutto l’evento, dove analizzeremo brevemente passo passo tutta la presentazione e vi daremo le nostre impressioni su quanto mostrato da Phil Spencer e soci.

Microsoft featured

Call of Duty: Advanced Warfare
La partenza non poteva che avvenire con il nuovo Call of Duty: Advanced Warfare, ennesima interazione della saga e primo capitolo sviluppato da Sledge Hammer. Il trailer proposto, oltre a ribadire l’arrivo anticipato su Xbox di tutti i contenuti aggiuntivi previsti, ha mostrato la nuova ambientazione futuristica in tutto il suo splendore con un comparto tecnico più che buono. Le sequenze di gameplay altamente cinematografiche ci hanno ricordato fortemente Crysis, ed è indubbio che i programmatori abbiano guardato da vicino l’ottimo Titanfall di Respawn. Staremo a vedere, l’uscita è prevista per il 4 novembre di quest’anno.

COD AW screen

Forza Horizon 2
Dan Greenawalt di Turn 10 arriva sul palco annunciando il tracciato di Nürburgring scaricabile gratuitamente per Forza 5, poi passa a presentare il trailer del nuovo Forza Horizon 2. Il gioco era stato già confermato nei giorni precedenti alla conferenza e il video mostrato dimostra la grande cura nella riproduzione delle vetture (più di 200), la nuova struttura open world e la data di uscita ufficiale il 30 settembre.

Evolve
Subito dopo un nuovo filmato di Evolve, titolo online incentrato sulla cooperativa sviluppato da Turtle Rock Games. La particolarità del gioco sarà il 4 contro 1, dove il giocatore rimasto solo interpreterà un mostro in grado di evolversi “mangiando” altre creature presenti nella mappa di gioco per poi diventare cacciatore lui stesso una volta raggiunto il terzo stadio evolutivo. La beta e i contenuti aggiuntivi arriveranno prima su Xbox.

Assassin’s Creed: Unity
La conferenza entra nel vivo con il video gameplay di uno dei titoli più attesi dell’anno: Assassin’s Creed Unity mostra i muscoli con un comparto tecnico di prim’ordine, texture fenomenali e un numero impressionante di NPC su schermo. La grande novità, oltre a un parkour migliorato e alla possibilità di visitare l’interno degli edifici, è l’introduzione della modalità cooperativa fino a 4 giocatori. Le missioni si potranno infatti affrontare insieme agli amici e questo potrebbe dare alla serie quel pizzico di innovazione che i fan chiedono a gran voce da tempo.

AC Unity screen

Dragon Age: Inquisition
Bioware mostra un nuovo trailer di Dragon Age: Inquisition, in uscita il 7 ottobre anch’esso con contenuti esclusivi prima sulle console Microsoft. A livello grafico il Frostbite fa fare un deciso salto in avanti alla serie, le ambientazioni e i modelli poligonali sono fantastici. La svolta action avuta con il secondo capitolo sembra ancora più marcata, nonostante la possibilità di utilizzare una visuale tattica dall’alto come nel primo capitolo. Si vede finalmente l’interfaccia e tutto sembra funzionare a dovere, non resta che aspettare l’autunno.

Sunset Overdrive
Con un video che inizia serio per poi sfociare nella demenzialità più assoluta, riecco Sunset Overdrive, la nuova IP di Insomniac ed esclusiva Xbox One. Dopo il CG parte anche un video di gameplay che mostra la grande mobilità di movimento e la direzione artistica fuori di testa del gioco, che avrà armi esagerate e nemici assurdi in pieno stile Insomniac. Sarà presente una modalità coop fino a 8 giocatori mentre il titolo uscirà il 28 ottobre.

Dead Rising 3 e Dance Central
Un pò a sorpresa viene presentato anche un DLC per Dead Rising 3 disponibile da subito che introduce nuove mosse e abilità prese direttamente da altri brand storici di Capcom come Street Fighter. Subito dopo viene svelato il nuovo Dance Central, che sarà scaricabile direttamente da Xbox Live a settembre. Il Kinect non viene quasi mai menzionato, a riprova che Microsoft ha deciso di lasciare fuori dalla conferenza la controversa periferica per non incorrere in fantomatiche accuse di dedicarsi solo ai casul gamer.

Fable Legends
Ecco finalmente Fable Legends con un gameplay giocato direttamente sul palco. Il titolo sarà fortemente incentrato sulla cooperativa, con quattro classi differenti tra cui scegliere: arciere, spadaccino, cavaliere e mago. Durante la presentazione viene mostrato anche l’aspetto più originale di questo nuovo capitolo, ovvero la possibilità di interpretare la parte del cattivo. Questa modalità consiste nella creazione di dungeon con un tool apposito e riempirli di trappole e mostri da far affrontare agli eroi in stile Dungeon Keeper. Il gioco ci è sembrato divertente e tecnicamente buono, la beta inizierà su Xbox One in autunno.

fable legends screen

Project Spark e Ori And The Blind Forest
Lungo filmato di Project Spark, il tool set per creare il proprio gioco già in beta su PC e Xbox One. Le possibilità sembrano infinite, se la community resterà affiatata ne vedremo delle belle. E poi il momento di un titolo in esclusiva: si tratta di Ori And The Blind Forest, un gioco di Moon Studios a scorrimento con una direzione artistica fenomenale e un atmosfera cupa e onirica. Da tenere d’occhio, davvero interessante.

Halo: The Master Chief Collection
Nel momento in cui è partito il main team di Halo, ammettiamo di aver avuto un mancamento. Con un filmato in CG viene mostrata la sequenza finale di Halo 2, il tutto per presentare quella che sarà la collection definitiva per Xbox One: The Master Chief Collection è infatti una riproposizione dei primi quattro titoli della serie, tutti rimasterizzati in alta definizione (1080 pp e 60 fps) e con multiplayer funzionante. Halo 2 riceverà il trattamento Anniversary, e ne vediamo già un assaggio con un filmato di sessione multigiocatore. Per finire, dentro la raccolta in uscita a novembre ci sarà il codice per la beta di Halo 5: Guardians, che partirà invece a dicembre. Tutto eccellente, anche se un pò di amaro in bocca per la mancanza di info dettagliate sul prossimo Halo rimane.

Halo MCC screen

Inside e Indie a non finire
Con Phil Spencer sul palco con indosso una maglietta di Limbo, non potevamo che aspettarci buone nuove. Infatti vediamo un trailer di presentazione di Inside, il nuovo titolo di Playdead, che mostra nuovamente quanto a questi sviluppatori piacciano le atmosfere cupe e le ombre sinistre. Alcune fasi di gioco ci hanno ricordato la saga di Oddworld, sicuramente un titolo da tenere d’occhio, in arrivo prima di tutti su Xbox. Subito dopo parte una carrellata infinita di titoli indie in arrivo su Xbox live, fa piacere questa nuova attenzione al mercato indipendente mostrata da Microsoft, noi giocatori non possiamo che giovarne.

Rise of the Tomb Raider
Square Enix sceglie la conferenza Microsoft per annunciare, con un lungo filmato in CG la nuova avventura di Lara Croft. Ancora poco si sa su Rise of the Tomb Raider, ma vista l’ottima qualità del precedente titolo targato Crystal Dinamic non possiamo che ben sperare.

The Witcher 3: Wild Hunt
Ecco il momento che molti di noi attendevano con impazienza: CD Project Red sul palco, pad alla mano e gameplay di The Witcher 3: Wild Hunt. Solo questo è in grado di farci svenire ancora adesso, la sequenza giocata mostrava il nostro Geral di Rivia intento a cacciare un grifone seguendone le tracce di sangue sul terreno. Vediamo anche l’interfaccia e il combat system, molto fluido e pieno di mosse utilizzabili. Come già visto dal video della conferenza di GoG, il gioco è tecnicamente allucinante, un open world immenso dai colori vivacissimi con una cura maniacale per il dettaglio dei personaggi, dalle texture dei volti alla ottima resa delle armature. Che dire, febbraio non è mai stato così lontano, certamente uno dei titoli più attesi del 2015.

witcher 3 screen

Killer Instinct e Phantom Dust
Con Ken Lobb sul palco ecco buone nuove per Killer Instinct, con l’arrivo nel roster di TJ Combo (purtroppo senza filmato allegato). Presentato invece al pubblico Phantom Dust, ritorno di una vecchia IP della prima Xbox, che mostra un filmatone in CG dove due lottatori danno prova di poteri non meglio identificati mentre si danno battaglia in mezzo a una città. Aspettiamo ulteriori news in merito.

Tom Clancy’s The Division
Ecco che riappare The Division, titolo che aveva stupito tutti allo scorso E3 per la qualità tecnica fuori dal comune del nuovo motore Snowdrop. Video Gameplay che non fa altro che riaccendere in noi l’hype per questa nuova produzione Ubisoft. A parte la qualità visiva, le meccaniche di shooting tattico e la cooperazione con i compagni di squadra fanno ben sperare anche per il lato giocabilità. Attendiamo impazienti il 2015.

Scalebound
La barra dell’hype ha avuto un impennata non appena abbiamo visto il logo di Platinum Games e Hideki Kamiya sul palco di Microsoft. La fantomatica esclusiva confezionata per il lancio di Xbox One in Giappone sarà Scalebound, presentato con un trailer adrenalinico che mostra un personaggio intento a combattere draghi e mostri in una strana foresta, utilizzando varie armi e una strana armatura che pare ricoprirlo a comando. Non vediamo l’ora di saperne di più, questo titolo potrebbe rivelarsi una sorpresa.

scalebound screen

Crackdown
Chiude la conferenza un altra esclusiva decisamente inaspettata, ovvero il ritorno di Crackdown. Probabilmente sarà un reboot della serie, il filmato mostrato era altamente spettacolare ed “esagerato” e da quel poco che sappiamo avrà una struttura open world e sarà incentrato sul multiplayer. Non è stata la “bomba” finale che volevamo ma è ancora presto per dare giudizi, aspettiamo di vedere il gioco in azione.

Commento Finale
Con questa conferenza, Microsoft ha fatto vedere di aver riportato il treno sui binari giusti, bombardandoci per 90 minuti buoni con un quantitativo spaventoso di annunci, video e gameplay. Certo, speravamo in qualche “bomba” in più, come il nuovo Gears of War ad esempio (solo il logo nel filmato finale), e speravamo di vedere già qualcosa di concreto su Halo 5, ma in generale si può dire che con l’annuncio di Scalebound dei Platinum, il grande numero di indie in arrivo  e la Master Chief Collection il futuro di Xbox è già più luminoso.

Previous post

Dragon Age Inquisition - TRAILER E3 2014

Next post

E3 2014 - Recap conferenza Electronic Arts

Stefano Gualandris

Stefano Gualandris

No Comment

Rispondi