AnteprimeIntervisteLatest NewsPC & Tech

Esclusiva – Gamers.it intervista Nvidia

Come avevamo già promesso e preanninciato nei nostri precedenti articoli dedicati a Nvidia, siamo lieti di poter proporre ai nostri lettori un’intervista esclusiva con il responsabile stampa Luciano Ballerano di Nvidia Italia (PR & Social Media Manager – Italy, Greece, Israel). Abbiamo cercato di toccare tutti gli argomenti più interessanti dal punto di vista entertainment, PC gaming e mobile gaming con alcune risposte veramente interessanti 😉

(abbiamo identificato con “G” le nostre domande e con “N” le risposte da parte di Nvidia)

 

G: Shader cache: A partire dalla release 337.50 beta dei drivers, Nvidia ha annunciato un incremento nelle performances a GPU singola di ben 64% rispetto ai drivers precedenti e di 71% di guadagno nelle prestazioni SLl. Ha anche introdotto l’opzione “Shader Cache” che permette l’abbattimento dei tempi di caricamento di tutti i titoli DX11. Tutto ciò sembra essere una chiara e decisa risposta alla soluzione Mantle di ATI, in cosa differiscono le ottimizzazioni Nvidia?

N: La nostra risposta a Mantle si chiama Gameworks, una serie di tecnologie che offrono supporto ai principali creatori di videogiochi: andiamo da Flame Works, che aiuterà nella riproduzione degli effetti di fumo, creando volumi di fumo complessi e fedeli. GI Works invece è una soluzione che riguarda la gestione dell’illuminazione globale in tempo reale, che riduce lo sforzo del motore grafico nella creazione di contenuti. Flex è un sistema che sfrutterà l’architettura parallela delle GPU e sarà in grado di processare complesse interazioni tra i fluidi e il fumo con oggetti solidi. Ci sono inoltre le tecnologie Optix, ovviamente PhysX e l’altra tecnica recentemente introdotta, HBAO+, che aggiunte dettagli in tempo reale alle ombre in movimento. Insomma vogliamo offrire uno standard per il mondo PC in modo da dare un orientamento preciso agli sviluppatori offrendo loro strumenti per portare avanti al meglio il loro lavoro, il tutto offrendo supporto alle DirectX, fiduciosi delle numerose feature che saranno introdotte dalle DX12.

G: G-SYNC: Lo scorso 18 Ottobre Nvidia annunciò una nuova tecnologia nota sotto il nome di “G-Sync” che prometteva di eliminare una volta e per tutte, tutti i vari problemi legati al tearing, input lag e shuttering. ll lavoro era già iniziato abilitando nei drivers l’adaptive v-sync che risolveva il problema solo in parte. ll problema maggiore del g-sync è l’impossibilità di fruirne immediatamente poiché è richiesto un apposito modulo hardware nel monitor. Prevedete di estendere il supporto Gsync con i maggiori Retailers mondiali? E’ già possibile sapere in anteprima qualche nome? Sarà possibile anche acquistare un “modulo” gsync da aggiungere ad alcuni monitor come sorta di “Slot CAM” delle attuali smart TV?

N:I monitor G-Sync hanno iniziato ad essere commercializzati in tutto il mondo, Italia compresa, inizialmente da Asus, Acer e AOC. In particolare l’Asus ROG Swift PG278Q sta ottenendo pareri entusiasti dagli utenti che l’hanno da poco acquistato. Non è prevista al momento la vendita di moduli separati, la tecnologia sarà già inclusa all’interno dei monitor dei nostri partner.

G:  FreeSync: Lo scorso Gennaio, ATI risponde al Gsync con il FreeSync. Durante il CES 2074 un ingegnere ATi ha affermato che le possibilità offerte dal GSync, possono essere offerte “for free”, senza aggiungere alcun extra costo al display o ad un PC. Potrebbe essere uno scenario possibile in futuro?

N:Il fatto è che i monitor G-SYNC, sono già disponibili sul mercato, non abbiamo idea di quanto bisognerà aspettare per vedere i primi modelli commerciali basati su freesync in vendita… Inoltre, proprio secondo quanto dichiarato dalla stessa AMD , le loro GPU di precedente generazione non hanno tutto ciò che serve per supportare l’ultimo standard DisplayPort. Nvidia G-Sync, invece, opera con tutte le schede video dotate di GPU basate su architettura Kepler, comprese quelle future.

G:  Tegra Iine: Dopo il successo di Tegra 2 e 3 ancora non vediamo in giro Devices equipaggiati con processori Tegra 4 (annunciati il 6 Gennaio 2013). Cominciamo a vedere qualcosa con Wiko (Tegra4i) ed in Cina con lo Xiaomi Tegra4. Questo ritardo nell’affermazione del Tegra 4 nel mercato mobile ed in particolare negli attuali modelli di punta, è dovuto all’enorme successo di altri competitors (primo fra tutti Qualcomm con i suoi snapdragon 800/801/805), a problemi di produzionidi massa o ad altro?

N:siamo ormai ai prodotti con Tegra K1 già in vendita!

G:  Kepler GK110: L’evoluzione dell’attuale linea di GPU ARM Tegra, sembra riuscire a raggiungere prestazioni impensabili fino ad oggi con gli attuali sistemi mobile. Quando sarà prevista la commercializzazione in Europa e quali saranno i primi Brands ad adottare tale tecnologia. Prevedete inoltre un’integrazione nelle future Smart Tv o altri dispositivi?

N: Il Nostro SHIELD Tablet con Tegra K1 è già in vendita anche in Italia, ma non abbiamo dichiarazioni da fare su futuri prodotti basati su questo SoC, anche se sicuramente allo SHIELD tablet seguiranno altri prodotti powered by Tegra K1

G:   Consolle: Sia Xbox One che PS4 sono equipaggiate con GPU ATl,rispettivamente equiparabili ad una Radeon HD7790 ed una HD7870. Nvidia è rimasta indietro rispetto ad Ati in questo campo? Nvidia preferisce focalizzarsi in ambito PC&Mobile gaming  o ATI è riuscita a fornire una risposta più calzante alle esigenze di Microsoft e Sony?

N: Questa è stata una scelta consapevole, ci venne proposto di collaborare alla creazione di GPU specifiche per le console Next-Gen, ma questo avrebbe tolto risorse per la ricerca su quello che riteniamo per noi un settore più strategico, quello appunto dei SoC mobile che riteniamo nel lungo termine più profittevole.

G: Nvidia Grid: Con le enormi potenzialità di Grid che abbiamo potuto provare con mano usando Shield, potenzialmente in futuro potremmo aspettarci smart TV android equipaggiate con Tegra K1? Questo ovviamente decreterà la morte di qualunque consolle. Credete che futuro dell’home entertainment sarà nel “cloud gaming”? L’infrastruttura network italiana potrebbe rappresentare un ostacolo in tal senso? E’ noto che in Italia siamo indietro rispetto all’Europa in quanto a copertura di fibra ottica e fornitura di internet ad alta velocità

N: La remotizzazione, il Cloud gaming e il cloud computing in generale, il virtual desktop rappresentano una tendenza sempre più importante nel mondo di oggi, e noi vogliamo essere al centro di questa rivoluzione moderna. Il fatto che le infrastrutture potrebbero rimanere indietro rispetto a questa rivoluzione è un rischio reale, ma questo purtroppo non rientra nelle nostre leve ma diventa un problema politico e sociale

STRATEGIE FUTURE

G: Mobile: Cosa possiamo aspettarci per il futuro di Nvidia? A quando il successore del Tegra k1? Già si sentono voci di corridoio che parlano di una possibile GPU Maxwell, nome in codice Erista, come vero successore del K1. Immagino che da tempo sia già avviata la fase di progettazione e sviluppo, possiamo aspettarci una commercializzazione già a metà 2015? Possiamo avere qualche anteprima sulle specifiche?

N: Il Soc Erista (che sarà basato su GPU Maxwell) non è una voce di corridoio ma una realtà, presentata durante l’illustrazione della nostra Roadmap durante l’ultima GPU Technology Conference che si è tenuta lo scorso Marzo. Tenete presente che il ciclo di ricerca e sviluppo dei SoC mobile ha una frequenza velocissima, parliamo di 12/18 mesi, quindi i nostri ricercatori ed ingegneri stanno lavorando al momento su almeno due nuove generazioni, che vedranno la luce nei prossimi anni. Non sono in grado di dare date più precise.

G: PC GAMING:Per quanto riguarda il PC gaming, la serie 8 delle Geforce è attualmente disponibile solo in ambito Notebook, riusciremo a vedere delle GPU 870/880Ti sugli scaffali entro Natale?

N: E’ indubbio che qualcosa si stia muovendo su questo fronte, posso solo dire che avremo novità al riguardo molto, molto presto.

 

Rivelazioni senza dubbio interessanti, non trovate? Io a dire il vero sono particolarmente interessato all’ultima risposta.

Grazie Nvidia!

Previous post

Unreal Engine 4, gratis per gli studenti... futuri sviluppatori!

Next post

Assassin's Creed: Rogue - Nuovo Video

Tony Bulsara

Tony Bulsara

No Comment

Rispondi