Indie GamesLatest NewsPC & TechPlaystationPS4Videogiochi

No Man Sky: Sean Murray racconta il progetto

Hello Games è uno studio indipendente basato in UK, piccolo ma non nuovo a giochi di successo, infatti dopo lo sviluppo ed il rilascio di Joe Danger, lo studio si prepara a sconvolgere il gaming con la loro nuova creatura… No Man’s Sky.

In questo mini documentario/intervista realizzata da Playstation, possiamo vedere Sean Murray, uno dei fondatori dello studio raccontare il progetto, dandoci la possibilità di capire sia come il gioco sia nato e dandoci alcune nuove informazioni su questo gioco. Consiglio a tutti di vedere il video, ma in questo articolo voglio sottolineare alcuni aspetti interessanti.

Ispirazione: Una delle domande più frequenti riguarda probabilmente come sia venuta l’idea. Sean risponde in modo molto semplice e deciso, che non potrebbe mai venire da uno studio AAA. Infatti loro si sono basati sui loro sogni da bambini, ricordando come loro volessero esplorare nuovi mondi ed allo stesso tempo sfidarsi in battaglie stellari con la loro flotta.

Gruppo Indipendente: Il successo dell’idea è stata quello di creare un gruppo ristretto di persone (4) con lo scopo di escludersi dallo studio e creare praticamente una startup all’interno dei una startup. Questo ha dato la possibilità di essere molto più veloce nello sviluppo del gioco (limitando le interferenze), di non essere condizionati da sviluppi paralleli ed anche di poter farsi sovvenzionare dal gruppo madre che nel frattempo realizzava giochi che producevano soldi.

Personalità: Uno dei punti focali di questo gioco è che ogni singolo pianeta non è un semplice ambiente, ma possiede una vera e propria personalità, che il giocatore dovrà afforcate e che non è molto amichevole.

Lo Scopo del Gioco: Una delle cose che molti si chiedono quale missione l’utente abbia durante questo gioco che ha delle influenze di Homeworld/EVE. Come Sean dice, tutti gli utenti appartengono ad una galassia, ed ogni singolo individuo nascerà in un pianeta diverso (ed inesplorato) posizionato nel bordo della galassia e da li dovrà cominciare il proprio viaggio verso il centro della galassia (dove ci sarà qualcosa di importante). Per procedere con il gioco ognuno dovrà esplorare, ottenere risorse, formare alleanze, migliorare le proprie navi ed armamenti…

Speriamo di mettere le mani sul demo molto velocemente!

Previous post

Destiny: Beta, Collector's Editions e Espansioni!

Next post

Boss Key annuncia Project Blue Streak

Edward Phoenix

Edward Phoenix

Padre, Marito, Markter e Fondatore di Gamers.it
Cresciuto a suon di FPS e Giochi di Strategia cerca sempre di trovare la qualità in tutte le cose che fa!

No Comment

Rispondi