GiochiGiochi PCIndie GamesLatest NewsPC & TechRecensioniVideogiochi

Recensione – Endless Legend

Quando si parla di strategia, l’unica piattaforma che viene in mente è senza dubbio il PC, nonostante alcune buone prove viste negli anni sulle console casalinghe. D’altronde non può che essere così, l’accoppiata mouse e tastiera è la base su cui si fonda il sistema di controllo di qualsasi strategico che si rispetti, per via della precisione richiesta e dalla mole di comandi nessari in questa tipologia di giochi. Un sottogenere importante di questa categoria videoludica sono i giochi cosiddetti 4X (eXplore, eXpand, eXploit, eXterminate) il cui esponente più illustre è senza dubbio la serie Civilization del grande Sid Meier, con cinque titoli all’attivo più innumerevoli spin-off e espansioni (e un altro titolo in arrivo a breve). La formula di base si può riassumere in uno strategico/gestionale a turni su una mappa isometrica suddivisa in esagoni, dove è possibile costruire il proprio impero, combattere, commerciare, e sfruttare la diplomazia per ottenere la vittoria sulle fazioni avversarie.

Endless Legend, il titolo che mi accingo a recensire, fa proprio parte di questo sottogenere e si tratta di una derivazione diretta dal gameplay del collega più famoso, con alcune aggiunte e differenze significative che provengono principalmente dal genere dei GDR tattici, come ad esempio la serie Heroes of Might & Magic. Amplitude Studios ha messo in campo tutta la sua esperienza accumulata grazie a Endless Space e, dopo un periodo in Early Acces su Steam, è riuscita a confezionare un prodotto nettamente superiore al precedente e, diciamolo subito, uno dei migliori 4X in circolazione.

endless-legend-3

Fantasia senza fine
Endless Legend è ambientato su Auriga, uno dei mondi visti in Endless Space e già scenario di un altro titolo Amplitude, Dungeon of the Endless. Si passa dallo sci-fi puro al fantasy in un mondo popolato da creature fantastiche e fazioni in lotta per la supremazia e il controllo della Dust (polvere), risorsa fondamentale e “moneta” corrente nell’economia di gioco. Ognuna delle 8 razze selezionabili viene introdotta con un breve filmato che ne delinea la storia e gli obiettivi primari. Ciascuna di esse è dotata di caratteristiche, unità e tecnologie uniche, in grado di variare molto le possibilità tattiche durante una partita. La caratterizzazione di ogni fazione non è per niente banale e ognuna di esse avrà una serie di missioni “personali” completabili all’interno della mappa di gioco, insieme a molteplici incarichi secondari che riguardano le 13 sotto-razze visitabili esplorando gli scenari. Il gioco non presenta quindi una vera e propria modalità storia, ma ad ogni partita vivremo l’epopea della razza da noi scelta, dal primo insediamento fino alla creazione di un potente impero egemone.

endless-legend-1

L’ABC non basta…
Mettiamo subito le cose in chiaro: Endless Legend non è un gioco facile, anzi per niente. Il tutorial iniziale (direi quasi obbligatorio) fornisce solo le basi per poter gestire il proprio impero, e già dalla prima partita vi renderete subito conto che il sistema è molto più complesso e stratificato di quanto non appaia a prima vista. L’Intelligenza artificiale avversaria inoltre è decisamente aggressiva anche alle difficoltà più basse e per padroneggiare in maniera efficace tutte le dinamiche di gioco sarà necessario subire un buon numero di sconfitte devastanti. Si tratta di provare e riprovare, magari cambiando la razza o tentando approcci differenti, ad esempio puntando più sullo sviluppo tecnologico che sul combattimento o raccogliendo un maggior numero di risorse tralasciando la diplomazia. Preparatevi insomma a passare le prime ore semplicemente prendendo familiarità con la miriade di meccaniche presenti in Endless Legend.

endless-legend-2

Eroi della polvere
Rispetto a quanto siamo abituati a vedere nel classico Civilization, il lavoro dei ragazzi di Amplitude presenta alcune differenze sostanziali. Innanzitutto potremo creare una sola colonia per ogni regione, ampliabile in seguito creando nuovi quartieri negli esagoni adiacenti per ottenere più risorse dall’ambiente circostante. Inoltre controlleremo gli Eroi, unità particolarmente potenti che potremo mettere al comando di un esercito o assegnare a una città come governatori. Questi campioni, oltre a salire di livello ottenendo punti abilità da spendere in 3 rami dagli effetti più disparati, potranno essere equipaggiati con armi e armature di vario genere, prodotte da noi grazie ai materiali raccolti oppure ottenute completando le missioni secondarie. Utilizzare al meglio un Eroe scegliendo saggiamente le abilità e gli oggetti da affidargli è fondamentale, e può cambiare tanto le sorti di una battaglia quanto l’efficenza della produzione dei nostri insediamenti. Particolarmente lodevole è la possibilità di editare anche tutte le nostre unità base, cambiandone in toto l’equipaggiamento e addirittura il nome, così da personalizzare il nostro esercito con le nostre unità d’elite preferite.

Il combattimento si svolge anch’esso rigorosamente a turni: il campo di battaglia si estende su una zona formata da vari esagoni dove noi potremo disporre le nostre truppe e indicare i bersagli. Nonostante sia visivamente piacevole vedere le proprie armate schierate a scacchiera pronte a dar battaglia, le tattiche applicabili non sono molto numerose, e durante le fasi avanzate mi sono spesso affidato alla gestione automatica degli scontri, sufficentemente affidabile e in grado di velocizzare parecchio il gioco. Il tutto rimane comunque piuttosto bilanciato, anche se puntare a unità con attacchi a distanza e in grado di agire rapidamente può portare spesso alla vittoria anche contro truppe numericamente superiori.

endless-legend-4

Solo un altro turno!
Per quanto riguarda la parte gestionale pura, in Endless Legend si ripresenta il sistema FIDIS (Food, Industry, Dust, Influence e Science) già visto in Endless Space. Bilanciare queste cinque risorse non è un impresa facile, soprattutto se consideriamo che alcune influenzano direttamente i turni necessari per la produzione di edifici, unità, potenziamenti e ricerche scientfiche. A complicare il tutto arriva l’inverno, che diminuisce o blocca del tutto l’accumulo di cibo e Dust, oltre a limitare il movimento del nostro esercito sulla mappa di gioco. Non mancano infine le ricerche per sbloccare nuove tecnologie, divise in 6 ere di sviluppo e assolutamente fondamentali per stare al passo con gli avversari.
Tanta carne al fuoco insomma, è chiaro che si tratta di un prodotto confezionato pensando soprattutto agli amanti del genere, ma c’è da dire che i ragazzi di Amplitude sono riusciti a centrare il bersaglio sul punto più fondamentale: tenere il giocatore incollato allo schermo per ore e ore ininterrottamente. Se vi lascerete conquistare dal mondo di Endless Legend vi assicuro che sarà difficile staccarsi, e vi ritroverete come il sottoscritto a gridare “solo un altro turno!” dopo (troppe) ore consecutive a pianificare la prossima mossa!

Editor's Rating

Gameplay 90%
Storia 75%
Multiiplayer 80%
Carisma 90%
Longevita 90%
Grafica 75%
Sonoro 80%
82
Previous post

Destiny - Cambiamenti con il nuovo aggiornamento

Next post

The Evil Within - Trailer di Lancio

Stefano Gualandris

Stefano Gualandris

2 Comments

  1. 18 ottobre 2014 at 14:22 — Rispondi

    Ciao abbiamo segnalato la vostra recensione nella pagina ufficiale italiana di Endless Legend:
    https://www.facebook.com/EndlessLegendItalia

Rispondi