RecensioniTech

Recensione – Kingston HyperX Beast DDR3 2400

Le memorie RAM ad alte prestazioni, continuano la loro corsa vertiginosa verso frequenze sempre più elevate e timings ridotti, imponendosi ormai un prodotto MUST in ambito PC Gaming. Tra i vari produttori, non è sicuramente da meno Kingston, una delle più grandi aziende al mondo produttrici di memorie, che ormai opera nel settore da circa 30 anni (l’azienda fu difatti fondata nel lontano 1987). Ben 12 anni fa Kingston, annunciava al mondo la registrazione del marchio “HyperX”, identificativo di memorie ad altissime prestazioni ma al momento stesso caratterizzate da costi competitivi. Ancora oggi la linea HyperX è più che viva ed in continuo aggiornamento sia in ambito di memorie RAM che di dischi allo stato solido (SSD).

Noi di Gamers.it abbiamo avuto la possibilità di testare uno dei più recenti moduli della linea “HyperX Predator”, in particolare 2 moduli di memoria DDR3 2400Mhz (PC3-19200) per un totale di 16Gb denominati “Beast” appunto per le eccellenti prestazioni offerte. Le memorie sono state una gentile concessione di Kingston UK, che ce le ha fatte pervenire nel giro di pochi giorni dalla nostra richiesta, ulteriore sinonimo di serietà dell’azienda.

 

LOOK AGGRESSIVO

Come possiamo notare dalle foto che abbiamo scattato (qui di seguito), salta subito all’occhio il look aggressivo delle memorie, caratterizzato dal design “black metal” dei dissipatori HyperX e dallo stesso PCB abbinato anch’esso di color nero. E’ pur vero che i dissipatori in questione misurano 46,37mm quindi bisogna verificare la compatibilità con la propria scheda madre / dissipatore CPU, nel nostro caso abbiamo testato le memorie in un Case full tower con raffreddamento a liquido Corsair H85 quindi non c’è stato alcun tipo di problema.

 

CONFEZIONE

La dotazione comprende una confezione in plastica rigida richiudibile, un mini dépliant riportante le condizioni della garanzia (A VITA!) ed un adesivo per Case “Powered by HyperX”. Il codice delle memorie riportato sulla confezione è: KHX24C11T3K2/16X quindi, come intuiamo dalla sigla, abbiamo un CAS Latency pari ad 11. Più in dettaglio i timings ufficiali sono: 11-13-13-30. La tensione di funzionamento delle memorie varia da 1,5 ad 1,65volts ma con la scheda madre della nostra piattaforma di test (una Z87 Asrock con cpu Intel Haswell), viene impostata di default dal Bios ad un valore di 1,65v. Kingston garantisce anche una perfetta compatibilità con chipset Intel P55, H67, P67, Z68, H61 (AG), X79 e Z77 e con i chipset AMD A75, A87, A88, A89, A78, e E35 (Fusion).

 

OVERCLOCK

Ci sono anche ottime notizie per gli overclocker, difatti queste memorie sono realizzate con chip selezionati secondo procedure rigorose, per garantire massime prestazioni e flessibilità di overclocking. Sono inoltre perfettamente compatibili con le funzionalità di overclock automatiche Intel XMP: nello specifico abbiamo 2 profili XMP, uno da 2133Mhz e 1,50v e l’altro da 2400Mhz@1,65v. Qui di seguito possiamo analizzare le prestazioni pure di queste memorie, paragonate con altre memorie prestanti ma meno potenti: le Patriot Black Viper 2133. Come possiamo notare dai benchmarks effettuati con PerformanceTest 8.0, Kingston è in grado di surclassare in ogni ambito le prestazioni delle Viper 2133. Notiamo notevoli incrementi prestazionali anche nella suite “3DMark” che può essere definito un ottimo misuratore delle performance “in gaming”.

 

BENCHMARKS:

Non contenti, abbiamo voluto spingere le memorie per vedere fin dove potessero arrivare mantenendo delle prestazioni stabili e temperature ragionevoli. Abbiamo quindi fatto qualche prova di overclock, pur senza raggiungere frequenze esagerate ma abbiamo comunque raggiunto prestazioni stabili con una configurazione a 1300 quindi 2600Mhz!!! Nella galleria potete ammirare il relativo screenshot di CPUZ.

Possiamo quindi dire senza ombra di dubbio che si tratta di un ottimo prodotto, performante e di qualità, fattori che da sempre contraddistinguono i prodotti Kingston. Inoltre non c’è dubbio che la linea HyperX, riesce a stupire sia sotto il profilo estetico (perfetto per RIG con case finestrati) che dal punto di vista delle possibilità di overclock: senza sforzo abbiamo raggiunto una frequenza stabile di 2600Mhz. Le memorie sono in vendita in Italia a partire da 78€ iva inclusa (per un modulo da 8Gb), cifra dopo tutto in linea con altri prodotti dalle prestazioni simili.

Previous post

E3 2014 – Recap conferenza Ubisoft

Next post

NINTENDO FA' LA PLAYSTATION BIANCA!!

Tony Bulsara

Tony Bulsara

No Comment

Rispondi