Latest NewsPC & TechPS4

H1Z1, il nuovo gioco degli Zombie di Sony

Dopo i successi di DayZ e di Rust, Sony vuole cavalcare l’onda producendo un nuovo MMO ambientato per l’appunto in un mondo infestato dagli zombie, disponibile in esclusiva su PS4 e PC.

In questo gioco ci troveremo in un mondo devastato dal virus H1Z1 (il nome del gioco), dove i pochi sopravvissuti da questa piaga dovranno combattere, a quindi anni dalla nascita della piaga, contro l’estinzione stessa  della razza umana. In questo mondo gli esseri umani si troveranno a dover cercare cibo e risorse che li possano aiutare a sopravvivere e si troveranno a combattere non solo contro gli zombie, ma anche contro altri giocatori ed animali feroci.

Il mondo e l’ambientazione che avremo a disposizione, sarà una versione alternativa degli USA e l’obiettivo di Sony è proprio quello di  realizzare una mappa cosi estesa da poter essere una versione virtuale degli USA stessi. Per raggiungere questo obiettivo Sony, vuole puntare sui giocatori e sullo sviluppo di una sandbox apposita.

John Smedley,  Presidente si Sony Online Entertainment dal 2002, ha dichiarato in un’intervista la sua volontà di creare una versione più potente ed evoluta dei giochi disponibili attualmente, infatti il mondodisposizione dei giocatori, non sarà gestito da un singolo server (come nei giochi di adesso), ma da molti in contemporanea dando in questo modo la possibilità di far giocare migliaia di giocatori nello stesso momento in un mondo tanto grande come quello di Planetside 2. Sempre a quanto detto da John, questo gioco darà la possibilità ai giocatori di personalizzare i propri avatar in modo dettagliato e di poter costruire fortini, modificare armi ed interagire con il proprio ambiente in modo dinamico (come ad esempio dare fuoco ad un campo di grano… con altri giocatori al suo interno).

Altro punto importante è il sistema di crafting molto avanzato che sarà in grado di generare anche molte nuove sfide per i giocatori, infatti ad esempio per far partire una macchina che troviamo per strada, ci potrebbe essere la necessita di trovare una batteria funzionante od alcune parti necessarie, senza le quali non si è in grado di far partire nulla.

Il gioco in questione è Free to Play ed il sistema di remunerazione sarà tramite micro-transazioni all’interno del gioco per ottenere un vantaggio, ma non sarà di certo un Pay-to-Win, dove in cambio di soldi verranno dati dei veri e propri vantaggi non indifferenti.

Quello che Sony vuole ottenere da questo gioco e differenziarsi dalle altre alternative, è il fatto che vogliono dare la possibilità ai propri utenti di essere indipendenti nel creare i propri oggetti ed organizzarsi come vogliono, in base al loro stile di gioco. Infatti si può dare la possibilità agli utenti di creare bande o clan ed usare come quartier generale una casa già costruita, oppure fare in modo che loro possano costruirsela come vogliono, usando il materiale che trovano attorno a loro, fino a creare delle vere  e proprie città. Ultimo aspetto è quello che per facilitare la comunicazione tra utenti, implementeranno anche delle tecnologie per poter parlare tra le varie persone (come già accade), ed altre features di tipo social.

Previous post

Recensione - SONY HDR-AS15 Action Cam

Next post

Steam: Offerte della Settimana

Edward Phoenix

Edward Phoenix

Padre, Marito, Markter e Fondatore di Gamers.it
Cresciuto a suon di FPS e Giochi di Strategia cerca sempre di trovare la qualità in tutte le cose che fa!

No Comment

Rispondi