PC & TechPlaystationXBOX

Prepariamoci all'uscita di… Castlevania: Lords of Shadow 2

Dopo quattro anni d’attesa il capitolo finale della saga vampiresca di Mercury Steam è finalmente prossimo all’uscita. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere su Castlevania Lords of Shadow 2 per essere pronti a vestire i panni di Dracula all’apice del suo dominio.

ATTENZIONE SPOILER!!! In questo articolo sono presenti riferimenti alla trama del primo Lords of Shadow e di Mirror of Fate, capitolo uscito inizialmente su 3DS che collega la storia dei due titoli principali.
Se avete intenzione di giocare ai titoli in questione non leggete il paragrafo riguardante la storia.

Abbandonati da Dio, Consumati dalla Vendetta
Dopo lo shock provocato dalla trasformazione del cavaliere Gabriel nel principe delle tenebre, non sapevamo cosa aspettarci dal seguito di uno dei giochi più apprezzati dal pubblico della passata generazione. Durante il filmato finale Dracula appariva come un vecchio decrepito rintanato in una cattedrale di una città dei giorni nostri, disperato per la sua condizione di immortale e per le scelte che lo avevano portato a diventare una creatura della notte. Mercury Steam ha lasciato intendere, nei numerosi video rilasciati, che l’avventura in questo seguito sarà ambientata sia nel passato di Gabriel, quando era nel pieno delle sue forze, sia nel presente, dove incontreremo nuovi personaggi e vecchie conoscenze in una veste del tutto inedita. Non si sa ancora molto riguardo a queste sezioni se non che sarà possibile alternare liberamente i due periodi storici. La possibilità di vedere Dracula agire in un ambiente diverso a quello a cui ci hanno abituato gli sviluppatori è decisamente interessante e potrebbe rilevarsi la vera novità di questo capitolo. Le parti ambientate durante il passato saranno arricchite dalla presenza di molte delle personalità più amate dai fan, primo tra tutti Alucard, già protagonista di Mirror of Fate. Da quello che si è visto finora ci sono tutti i presupposti per un finale di saga davvero epico, verificheremo in sede di recensione la qualità della trama, ma siamo estremamente fiduciosi sul risultato finale.

Spada, Frusta, Artiglio
Per quanto riguarda il gameplay le meccaniche non sembrano molto diverse dal primo capitolo. Il sistema di combattimento è rimasto molto fluido e spettacolare, grazie al ritorno di mosse finali da eseguire tramite QTE (Quick Time Event). Gabriel avrà a disposizione nuovi strumenti di morte come la Frusta di Sangue, la Spada del Vuoto e gli Artigli del Caos. Queste armi andranno a sostituire la Croce da Combattimento e le magie della luce e dell’oscurità. Sarà possibile creare nuove combinazioni durante gli scontri alternando l’arsenale di Dracula in base al tipo di nemico che abbiamo di fronte. Gli sviluppatori promettono che i giocatori più abili verranno premiati tramite il nuovo Focus System grazie al quale, concatenando al meglio ogni singolo colpo, otterranno un aumento dei danni provocati e mosse più spettacolari. Dalla demo mostrata i combattimenti contro i boss sembrano ancora più epici che in passato con scontri adrenalinici, avversari enormi e situazioni rocambolesche. Dell’esplorazione si è visto poco ma sembra identica al primo capitolo con l’aggiunta di poteri propri dei vampiri come la forma di nebbia o la possessione mentale per risolvere i vari puzzle ambientali. In sintesi la giocabilità non mostra cambiamenti radicali ma si presenta piuttosto come un’evoluzione del già ottimo sistema visto in Lords of Shadow.

Cosa ci aspettiamo:
-Un sistema di combattimento veloce, fluido e profondo
-Nuovi scontri con boss spettacolari e memorabili
-Le fasi nel presente ben sviluppate e non solo di contorno
-Dei puzzle ambientali e rompicapo originali che sfruttino a dovere i nuovi poteri
-Una conclusione degna della saga

banner_amazon

Previous post

Recensione: Broken Age Act I

Next post

Prepariamoci all'uscita di...Watch Dogs

Federico Donnaloia

Federico Donnaloia

No Comment

Rispondi