BusinessVideogiochi

Ubisoft propone un risarcimento per Unity poco elegante

Per Ubisoft gli ultimi due mesi non sono stati molto semplici, in quanto a causa di alcuni rilasci prematuri di alcuni loro titoli prima delle feste natalizie, ha dato ai loro reparti Marketing & PR il compito di gestire a livello mondiale, un’enorme quantità di opinioni (sia della stampa che di giocatori), che non hanno digerito il fatto di aver comprato un gioco con tantissimi bug.

In futuro per evitare problemi, basta solo rilasciare i giochi quando sono pronti e non badando ai risultati finanziari.

I due titoli maggiormente criticati sono stati rispettivamente “The Crew” ed “Assassin’s Creed: Unity“, che a parere di molti sono stati rilasciati in anticipo rispetto al tempo necessario per rilasciare un prodotto fatto e finito, limitando per questioni di rilascio (probabilmente dato da motivi finanziari) il tempo necessario per eseguire un bug-fix decente, così da poter eliminare alcuni difetti importanti che limitavano la giocabilità del titolo.

Come tutti possiamo immaginare, rilasciare un prodotto incompleto e vendendolo come un prodotto finito, incide moltissimo sulla reputazione e sulla credibilità di Ubisoft stessa, che potrebbe anche ripercuotersi sulle vendite future, dove moltissimi giocatori in futuro potrebbero decidere di non aspettare il day-one, ma di aspettare recensioni, pareri, che i bug siano sistemati… e magari aspettare anche la comparsa di qualche copia usata. Quest’ultimo punto risulterebbe anche in un’importante perdita economica.

Oramai sulle motivazioni di questi rilasci meglio non indagare, anche se probabilmente è fortemente correlata alla necessità di portare risultati finanziari a fine anno, ma dobbiamo focalizzarci su quello che Ubisoft ha deciso di fare per recuperare questa figuraccia. Infatti ha deciso di risarcire coloro che hanno comprato il gioco e/o il DLC regalandogli un DLC od un gioco gratuito. Personalmente penso che sia un’ottima mossa, ma sono le “Terms & Conditions” collegate al risarcimento che non va bene. Infatti una sua parte recita come segue:

You hereby irrevocably and unconditionally RELEASE, WAIVE, AND FOREVER DISCHARGE AND COVENANT NOT TO SUE Ubisoft Entertainment S.A., and each of its past, present and future divisions, parent companies, subsidiaries, affiliates, predecessors, successors and assigns, together with all of their respective past, present and future employees, officers, shareholders, directors and agents, and those who give recommendations, directions, or instructions or engage in risk evaluation or loss control activities regarding the Campaign (all for the purposes herein referred to as “Released Parties”) FROM ANY AND ALL LIABILITY TO YOU, your assigns, heirs, and next of kin FOR ANY AND ALL CLAIMS, DEMANDS, CHARGES, LAWSUITS, DEBTS, DEFENSES, ACTIONS OR CAUSES OF ACTION, OBLIGATIONS, DAMAGES, LOSS OF SERVICE, COMPENSATION, PAIN AND SUFFERING, ATTORNEYS’ FEES, AND COST AND EXPENSES OF SUIT, KNOWN OR UNKNOWN, SUSPECTED OR UNSUSPECTED, ARISING OUT OF OR RELATED TO THE PURCHASE, ACQUISITION, RENTAL, POSSESSION AND/OR USAGE, AND/OR THE INTENT TO PURCHASE, ACQUIRE, RENT, POSSESS AND/OR USE, THE ASSASSIN’S CREED UNITY VIDEO GAME AND/OR THE ASSASSIN’S CREED UNITY SEASON PASS ON ANY AND ALL PLATFORMS, AND/OR RELATED TO THE CAMPAIGN, WHETHER CAUSED BY THE NEGLIGENCE OF THE RELEASED PARTIES OR OTHERWISE.

Comprendo benissimo, la volontà di Ubisoft nel voler recuperare la propria reputazione, regalando qualcosa di interessante ai giocatori, ma questo passaggio purtroppo sembra quasi che per Ubisoft il vero obiettivo è quello di proteggersi. Probabilmente questo è il contratto standard utilizzato, ma accettando il risarcimento si acconsente automaticamente, SOLO per quello che riguarda “Assassin’s Creed: Unity a:

  • rinunciare alla possibilità di fare cause legali ad Ubisoft ed a tutte le sue aziende (presenti e future)
  • estenderlo anche per il futuro e comprende anche la propria famiglia e gli eredi
  • deresponsabilizzare Ubisoft di qualsiasi cosa rispetto a quello che può causare questo gioco

Penso che ogni persona di buon senso sia in grado di comprendere che lo scopo di Ubisoft con queste righe  è quello di proteggersi da eventuali problemi causati dal proprio gioco, infatti le clausole coprono una quantità di eventualità che nella quasi totalità dei casi non si avvereranno mai… ed alla fine al giocatore non viene negata nessuna libertà fondamentale.

Il concetto è fondamentale è diverso. Quando ci si scusa e si propone un risarcimento (qualsiasi esso sia), significa prendersi delle responsabilità e dimostrarlo. In questo caso invece, l’inserimento di queste clausole fa capire che Ubisoft in realtà non voglia veramente accettare le propria responsabilità e voglia schivarle.

Noi non siamo i primi a parlare di questo fatto, infatti la notizia sta facendo il giro del mondo e penso che anche questo fatto andrà ad incidere ulteriormente sulla reputazione di Ubisoft. Cosa si può imparare da tutto questo susseguirsi di eventi? Rilasciare i giochi quando sono pronti e non badare ai risultati finanziari.

hatred_gameplay_featured
Previous post

Hatred: un Successo di Marketing

hacker_movie_featured
Next post

L'attacco di Lizard Squad ha salvato il Natale

Edward Phoenix

Edward Phoenix

Padre, Marito, Markter e Fondatore di Gamers.it
Cresciuto a suon di FPS e Giochi di Strategia cerca sempre di trovare la qualità in tutte le cose che fa!

No Comment

Rispondi