Latest NewsXBox One

Xbox One: l'uso di hard disk esterni può velocizzare i caricamenti

xboxone_featured

Come saprete, con l’update di Giugno per Xbox One, attualmente disponibile in beta per alcuni utenti, arriverà, fra le tante novità, la possibilità di utilizzare dispositivi di storage esterno, a patto che questi siano compatibili con lo standard USB 3.0. Stando a quanto dichiarato da un utente di NeoGaf in questo thread, alcuni test comparativi fra il suo Seagate da 4TB e l’hard disk interno della console Microsoft hanno dimostrato che il tempo di caricamento di un livello del gioco Ryse: Sons of Rome è risultato di ben 16 secodi più veloce sull’hard disk esterno.

Questo risultato in realtà era piuttosto scontato, visto che la One monta un hard disk da 500gb SATA II a 5400 rpm, decisamente lento e poco al passo con i tempi, rendendo di fatto molto più performante della soluzione interna scelta da Microsoft una buona parte dei dispositivi di storage esterno muniti di USB 3.0.

Ecco un elenco di tutti i miglioramenti riscontrati dagli utenti che hanno avuto accesso alla beta:

  • 16 secondi di miglioramento nel caricamento di un livello di Ryse: Sons of Rome
  • 20 secondi di miglioramento nel caricamento iniziale di Dead Rising 3
  • svariati miglioramenti di 4/5 secondi nei vari caricamenti di Forza Motorsport 5

Ovviamente ci teniamo a precisare che questi dati – seppur indicativi per la maggior parte dei drive esterni attuali – possono variare in base all’HDD che utilizzate: nel caso in cui il vostro HDD esterno fosse poco performante, i miglioramenti potrebbe essere molto meno evidenti. Una cosa è certa, fra i drive USB 3.0 difficilmente troverete qualcosa di meno performante dell’hard disk interno della console.

Previous post

League of Legends eSports: Lcs Nord-Americano

Next post

Gameplay trailer di TRANSFORMERS: The Dark Spark

Edward Phoenix

Edward Phoenix

Padre, Marito, Markter e Fondatore di Gamers.it
Cresciuto a suon di FPS e Giochi di Strategia cerca sempre di trovare la qualità in tutte le cose che fa!

No Comment

Rispondi